Copyright

Le immagini e i testi pubblicati in questo sito, sono di proprietà esclusiva delle autrici del blog Il Giardino degli Aromi e sono protetti dalla legge sul diritto d'autore n. 633/941 3 successive modifiche.
Non autorizziamo la pubblicazione di fotografie, testi, ricette, in alcun spazio della rete, che siano forum o altro senza preventiva richiesta.
Copyright © all rights reserved

giovedì 23 maggio 2013

Paella valenciana



Ciao a tutte, ho avuto qualche difficoltà con le foto, ma ora qualcosa ho trovato e riesco a postare. Questa è la paella che faccio ormai da decenni, e il risultato è sempre molto gradito. Questa, in particolare, l'ho fatta a Pasqua, eravamo parecchi, ma è piaciuta a tutti. Il procedimento è un po' lungo, ma ho provato anche quelle con gli ingredienti cotti tutti insieme (tipo la Parodi, per intenderci), ma non c'è confronto. In questa tutto è cotto per conto proprio e mantiene il suo sapore anche quando si unisce al resto. Vi ripeto, è un po' lunga, ma provatela e non vi pentirete.

300 g petto di pollo a pezzetti arrosto
300 g lonza di maiale a pezzetti arrosto
200 g lucanica in tegame
300 g seppioline in umido
300 g mazzancolle saltate
300 g coda di rospo lessata e spezzettata
1   kg cozze saltate
1   kg scampi saltati
300 g fagiolini lessati
300 g peperoni alla griglia spellati
300 g piselli stufati
1   kg riso che tiene bene la cottura (io Uncle Bens)
brodo di pesce, zafferano

In un ampio tegame che va in forno mettere le verdure con un filo d'olio, far partire la rosolatura e unire il riso facendolo brillare. Unirvi quindi la carne e il pesce esclusi cozze e scampi. Mescolare bene, sfumare con il brodo e far ripartire la rosolatura, un paio di minuti, quindi coprire con il, brodo bollente nel quale si è sciolto lo zafferano. Mettere, coperto, nel forno a 180° per 15'. Togliere e scoprire, mettere sul fuoco a completare la cottura aggiungendo brodo se necessario. Guarnire con cozze e scampi e servire.......... per la gioia di tutti!!!
Alda

13 commenti:

  1. mamma miaaaaaaaaa!!! la voglio tutta!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti garantisco che in 13 non l'abbiamo finita!!!

      Elimina
  2. che tripudio alda!!!!!!
    piatto stupendissimo!

    RispondiElimina
  3. Si, Sere, ci metto sempre molto prima di farla, ma poi me la gusto tutta!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. infatti la preparazione per il momento mi ha sempre frenata...ma chissà magari è arrivata l'ora di cimentarmi =P

      Elimina
  4. Adoro la paella!! Anch'io, come te, cuocio separatamente e unisco solo alla fine, molto meglio!! Ciao!

    RispondiElimina
  5. Anche mia suocera la fa così, ingrediente per ingrediente, buonissima!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Brava la suocera, Ale, non c'è altro metodo se la vuoi chiamare così

      Elimina
  6. Lo stesso la mia mamma! Che goduria Alda!!!

    RispondiElimina
  7. Fraa, è l'unico modo per non fare un normale risotto!

    RispondiElimina
  8. Ohhhhhhhhh finalmente trovo qualcun'altra che fa cuocere in forno la paella!!
    Anch'io la faccio così con alcune differenze di ingredienti e di procedura, però il risultato è sempre ottimo!

    RispondiElimina
  9. Si, Bruna, lo trovo un ottimo sistema, visto che ne faccio parecchia è l'unico modo per cuocerla uniformemente, sui fornelli di casa non si può........

    RispondiElimina

I commenti anonimi non firmati non saranno pubblicati.
Questo blog è gestito da 4 persone, Ale, Fraa, Sere e Alda.
Potreste rendervene conto se leggeste le ricette con tanto di firma della blogger sulla fotografia o nel tag.
Se lasciate commenti a random, per favore, passate pure ad altro blog.
Grazie.