Copyright

Le immagini e i testi pubblicati in questo sito, sono di proprietà esclusiva delle autrici del blog Il Giardino degli Aromi e sono protetti dalla legge sul diritto d'autore n. 633/941 3 successive modifiche.
Non autorizziamo la pubblicazione di fotografie, testi, ricette, in alcun spazio della rete, che siano forum o altro senza preventiva richiesta.
Copyright © all rights reserved

martedì 13 ottobre 2015

Ricotta di mandorle




Ebbene si, finalmente sono riuscita a provare la ricotta fatta col latte di mandorle!
La ricetta l'ho presa qui . Grazie a loro per averla provata.

Certo per chi può mangiare la ricotta fatta con latte animale, problemi non ce ne sono, ma chi è intollerante alle proteine del latte e alla soia???!!!???
Facilissima, se è uscita a me...state tranquille.
Chi è brava parte dal latte di mandorla auto prodotto...io non sono coì brava :D

Ingredienti :

1 litro latte di mandorla non zuccherato (io ho usato marca VALDIBELLA)
2/3 cucchiai aceto di mele (o succo di limone)
termometro (se lo avete)
cucchiaio di legno

Mettere in pentola il latte e portare a 85° (se non avete termometro, appena inizia a bollire).
Versate l'aceto di mele, oppure il succo di limone, mescolate due o tre volte col cucchiaio di legno.
Spegnere.
Lasciar raffreddare e versare in un colino per far perdere l'acqua...
Io l'ho messa in frigorifero e ogni tanto andavo a controllare per buttare acqua.
Dopo qualche ora....ecco la ricotta.



Il sapore ovviamente è di mandorla, io l'ho lasciata neutra,  quando è fatta scelgo se mi serve per il salato o per il dolce.
Ne ho presa un pochino e l'ho salata, ci ho messo erba cipollina fresca sminuzzata. Buona.
La prossima volta proverò a farla col succo di limone per vedere la differenza.

mercoledì 16 settembre 2015

Panini Hawaiani




Si ricomincia, sono ripartite le scuole e, quest'anno, mi sono ripromessa di non acquistare merendine. Se proprio non ce la faccio a preparare qualcosa di dolce per la merenda (la colazione è a base di barrette che posterò a breve), posso fare questi panini dolci. Sono piaciuti molto, sia con burro e marmellata, sia con nutella fatta in casa, sia da soli con un buon frullato accanto! Poi, nei contenitori, si conservano qualche giorno, oppure basta surgelarli.
Ho trovato questa ricetta fra quelle che pubblicano le "socie" di Giallo Zafferano.

Nella planetaria mettere mezza bustina di Mastro Fornaio, 125ml di succo d'ananas 100% a temperatura ambiente, 125ml di latte intero a temperatura ambiente, 40g zucchero, con la frusta mescolare 30" e poi lasciare una decina di minuti per attivare il lievito.
Unire altri 40g di zucchero, 60g di burro fuso freddo, 2 uova, 560g di manitoba. Mescolare con il gancio impastatore e unire mezzo cucchiaino di sale e mescolare ancora 10'.
Togliere dalla planetaria e impastare un paio di minuti a mano infarinando il piano lavoro. Coprire e far lievitare 2 ore.
Reimpastare e formare una salsiccia, tagliare 14-15 pezzi e fare le palline che poi metterete sulla carta forno, facendole lievitare ancora un'oretta.
Infornare a 190° per una ventina di minuti.

Buona merenda, Alda

venerdì 4 settembre 2015

Panissa


Bentornate!!! Dopo una lunga pausa estiva eccoci di nuovo pronte a partire con qualche nuova ricettina....

La panissa è un piatto ligure... una polenta tagliata a striscioline e fritta. Un ottimo cibo da strada o come aperitivo.
Io ho preparato la polenta con il bimby. Altrimenti procedere nel modo tradizionale.

Ingredienti
300 g di farina di ceci
900 g di acqua
10 g di sale grosso
20 g di olio evo
olio per friggere

procedimento
Versare nel boccale l'acqua l'olio e il sale 8 min 100° vel 3
Aggiungere la farina di ceci e cuocere 5 min 90° vel 2.
Versare il composto in un contenitore precedentemente bagnato. lasciandolo alto circa 2 cm. Lasciar raffreddare bene la panissa.
Tagliare la panissa a listarelle, tipo le patatine fritte, e friggerle in abondante olio.
Volendo una versione light si può tagliare la panissa a cubetti e condirla con olio,pepe,sale e cipolla a fettine

Buona panissa a tutti
Fraa

domenica 19 luglio 2015

Zucchine in un lampo



Con questo caldo, la verdura e la frutta non devono mai mancare, e se l'estate ci regala verdura di ogni genere da mangiare cruda, a me, spesso, vien voglia di verdura cotta. Non se ne parla di cotture lunghe, ma questa, vi assicuro, è la ricetta più veloce che io conosca.
Prendete le zucchine con il fiore, quelle piccole, giusto la misura del mignolo, infatti non c'è nemmeno la necessità di tagliare il fondo. In una pentola antiaderente mettere un goccio d'olio e spolverare di sale, cuocere a fuoco vivace, coperto, unire un po' d'acqua e girare…… tempo pochi minuti e il piatto è pronto! Buonissime le zucchine così!

Alda

domenica 31 maggio 2015

Torta cocco e cioccolato senza cottura


Stavo cercando una ricetta dolce che non prevedesse la cottura e devo dire che ne ho trovate diverse che ho già salvato in attesa di provarle.
Questa l'ho presa qui.

INGREDIENTI
250 g di biscotti secchi
250 g di farina di cocco
70 g di burro
1 cucchiaio di zucchero (io non l'ho messo)
100 di di acqua
250 g di cioccolato (io ho l'usato al 70%)


PROCEDIMENTO
io ho usato il Bimby procedendo in questo modo:
ho sbriciolato i biscotti qualche secondo a vel. 5
ho unito acqua, burro, cocco e ho lavorato un paio di minuti a 50° vel.5
quando era tutto ben amalgamato ho trasferito il composto in una teglia con carta forno (così non ho sporcato altro) ho livellato bene in uno strato compatto e uniforme che ho poi lasciato riposare in frigo una mezz'oretta.
Sciogliere poi il cioccolato in microonde o sempre nel Bimby e poi colarlo sulla base di biscotti e cocco sempre in modo uniforme e rimetterlo di nuovo in frigo per un'altra mezz'ora.
Una volta rassodato il cioccolato togliere il dolce dalla teglia e tagliarlo a quadrati.
Buona merenda!

-sere-

sabato 30 maggio 2015

Pavesini...rocher


Merenda sciuè sciuè e niente di nuovo apparte, forse, la farcitura, visto che in genere questo biscottino si trova più facilmente farcito con nutella e mascarpone e poi rotolato nel cocco rapè.
Dopo aver preparato una torta da portare a casa di amici mi era rimasta un po' di crema rocher (panna montata, nutella, granella di nocciole, wafer sbriciolati q.b.), era ora di merenda....quindi ho messo a fare una tazzina di caffè!
Ho inzuppato leggermente i biscotti in latte e caffè, li ho farciti con la crema rocher, li ho accoppiati e messi in un piatto....sono spariti al volo!!!
Buona merenda!

-sere-