Copyright

Le immagini e i testi pubblicati in questo sito, sono di proprietà esclusiva delle autrici del blog Il Giardino degli Aromi e sono protetti dalla legge sul diritto d'autore n. 633/941 3 successive modifiche.
Non autorizziamo la pubblicazione di fotografie, testi, ricette, in alcun spazio della rete, che siano forum o altro senza preventiva richiesta.
Copyright © all rights reserved

domenica 30 marzo 2014

Torta di mele Bimby


E si va di dolci!!! Con le ultime mele che ci hanno regalato a ottobre e che, grazie alla permanenza in cantina, sono diventate zuccherine anche se un po' rattrappite, ho iniziato a fare le torte di mele, strudel, crostate, mele al forno…… di tutto di più! Questa è molto semplice, sul libro base c'è la ricetta originale, anche se io l'ho appena appena modificata.

600  g  mele a fettine
200  g  zucchero
50    g  nocciole (io tostate)
1          limone (scorza)
3          uova
1          vasetto yogurt
70    g  margarina (io ho messo 100g di burro)
1          bustina lievito
1          pizzico di sale

Mettere nel boccale la buccia di limone, lo zucchero, le nocciole, 10" vel. Turbo
Unire uova, yogurt, burro, farina, sale, lievito (lontano dal sale) 30" vel. 7
Versare nella tortiera diametro 24/26 metà dell'impasto, disporre uno strato di mele, coprire con il resto dell'impasto e poi ancora mele.
Infornare a 180° per 30-40'.
Io ho messo la carta forno nella tortiera per staccare meglio il prodotto finito.
E' buona e soffice, provare per credere……
Alda

5 commenti:

  1. Meravigliosa Alda!!! A me le torte di mele escono sempre una ciofeca….

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahahahah, provala Ale, è semplicissima e riesce sempre!

      Elimina
  2. anche io ho mele da smaltire, proverò questa ricetta cercando di nascondere le mele il più possibile.... =)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non piacciono ai tuoi bimbi? Mettile tutte nell'impasto!

      Elimina

I commenti anonimi non firmati non saranno pubblicati.
Questo blog è gestito da 4 persone, Ale, Fraa, Sere e Alda.
Potreste rendervene conto se leggeste le ricette con tanto di firma della blogger sulla fotografia o nel tag.
Se lasciate commenti a random, per favore, passate pure ad altro blog.
Grazie.