Copyright

Le immagini e i testi pubblicati in questo sito, sono di proprietà esclusiva delle autrici del blog Il Giardino degli Aromi e sono protetti dalla legge sul diritto d'autore n. 633/941 3 successive modifiche.
Non autorizziamo la pubblicazione di fotografie, testi, ricette, in alcun spazio della rete, che siano forum o altro senza preventiva richiesta.
Copyright © all rights reserved

giovedì 21 aprile 2011

Cascioni


Piatto tipico dell'Emilia Romagna, ha diversi nomi a seconda della zona in cui vengono preparati...fatto sta che cascioni, cassoni, crescioni che dir si voglia si fanno mangiare più che volentieri, sia come stuzzichino tagliato a spicchi, che come pasto vero e proprio.
Per tradizione noi li mangiamo la sera di san Giuseppe, quando si fanno i fuochi per bruciare le potature, si mangiano generalmente ripieni di erbe di campo, soprattutto le rosole, ma va benissimo qualsiasi altro tipo di ripieno !!!

I miei ingredienti sono:

600g di farina 0
300g circa di acqua bollente
100g di strutto
sale q.b.

farcitura a piacere =)

Io ho usato il bimby, mia suocera inorridisce tutte le volte, ma che ci posso fare ^_^
ho scaldato acqua, strutto e sale 3 min. 60° vel.2
ho poi unito la farina e ho fatto lavorare 4 min. vel. spiga, se necessario aggiungere un po' di farina, la consistenza dell'impasto deve essere simile a quello della pasta fresca.
Lasciare riposare l'impasto avvolto nella pellicola e dedicarsi alla farcitura.
Ora possiamo dare spazio alla fantasia, preparando le erbe di campo rosolandole con un po' di cipolla; mescolando pomodoro, origano e mozzarella; salsiccia e patate lesse; patate e mozzarella; prosciutto cotto e mozzarella o con l'aggiunta di funghi.....insomma chi più ne ha più ne metta.
L'impasto va diviso in palline grandi quanto un mandarino, va steso allo spessore di circa 4 mm, farcito e chiuso a mezzaluna, sigillando bene i bordi.
Per la cottura l'ideale sarebbe il testo di ferro da mettere sul fornello, o quello di coccio da usare nel camino, girando a metà cottura il cascione per dorare entrambi i lati.

Buon appetito =)

-sere-

16 commenti:

  1. Cavolo Sere!!!!! Sono solo le 9....ma un cascione adesso ci sta!!!!!!!

    RispondiElimina
  2. Quanti ne ho mangiati a Cesena, favolosi, ciao

    RispondiElimina
  3. Sere non si fanno questi dispetti peròò, ora devo provarli, ho lo strutto in frigo!

    RispondiElimina
  4. Dev'eesere buona non la conosco.

    RispondiElimina
  5. vai fra casciona anche tu!!!
    ciao flavio, in effetti i cascioni non bastano mai, io mangerei solo con quelli =)
    ale come lo vuoi?

    RispondiElimina
  6. Pomo origano e mozza!!!!! denghiù

    RispondiElimina
  7. mary di dove sei? il procedimento alla fine è lo stesso dei panzerotti, tranne per la cottura.
    con lo stesso impasto vengono benissimo anche le piadine, prova e fammi sapere =)

    pronto ale, arrivato??
    baciussssssssssss

    RispondiElimina
  8. Si dai telepaticamente ho apprezzato!!!! ahhahahahha
    Anche se preferivo affondare le mie ganasce live :DDDD

    RispondiElimina
  9. speriamo di organizzarci perchè sia possibile!!!!!!!

    RispondiElimina
  10. Li adoroooo!Bravissima Sere!
    Ragazze, vi auguro una serena Pasqua, un bacione!

    RispondiElimina
  11. grazie marti, per i cascioni e per gli auguri, tantissimi anche a te e famiglia fatina!!!!
    baciiiiiiiiiiii

    RispondiElimina
  12. Tanti auguri Marty a te e famiglia ♥♥♥

    RispondiElimina
  13. Devono essere ottimi con tutte le farciture che hai indicato.
    La cottura mi ricorda quella della piadina sul testo di coccio sul camino. Che belle giornate!
    Grazie di avermele fatte ricordare
    Auguri

    RispondiElimina
  14. grazie a te ivana,il cascione è appunto una piada arricchita, piatti poveri ma gustosi, mi sa che prima o poi cercherò il testo di coccio =)
    tanti auguri!!

    RispondiElimina
  15. interessantissima ricetta! li provo sicuro! ;)

    RispondiElimina

I commenti anonimi non firmati non saranno pubblicati.
Questo blog è gestito da 4 persone, Ale, Fraa, Sere e Alda.
Potreste rendervene conto se leggeste le ricette con tanto di firma della blogger sulla fotografia o nel tag.
Se lasciate commenti a random, per favore, passate pure ad altro blog.
Grazie.