Copyright

Le immagini e i testi pubblicati in questo sito, sono di proprietà esclusiva delle autrici del blog Il Giardino degli Aromi e sono protetti dalla legge sul diritto d'autore n. 633/941 3 successive modifiche.
Non autorizziamo la pubblicazione di fotografie, testi, ricette, in alcun spazio della rete, che siano forum o altro senza preventiva richiesta.
Copyright © all rights reserved

mercoledì 19 gennaio 2011

Zuppa al pesto rustico-WHB #267



In queste giornate fredde, il solo pensiero di tornare a casa e trovare una buona zuppa mi mette allegria!!!

Sere questa mi sa che non la provi ihihihihih

Ricetta trovata su Sale e pepe.

Ingredienti x 4 persone

200g pasta mista x minestre
300g cavolfiore bianco
300g cavolo broccolo romanesco (io ho usato solo questo tipo)
50g lardo
prezzemolo
2 spicchi aglio
1 cucchiaino concentrato di pomodoro
olio extra vergine
sale pepe
pane casereccio (se volete)


Pulite i cavoli, tagliateli a pezzetti e lavateli.
Sbucciate gli spicchi d’aglio e fateli rosolare in una casseruola capiente con 2 cucchiai d’olio.
Eliminate l’aglio, e aggiungente i cavoli, il concentrato di pomodoro, un pizzico di sale e una macinata di pepe.
Coprite la casseruola e fate cuocere a fuoco lento x circa 20 minuti, mescolando di tanto in tanto, finchè le cimette non saranno tenere, (io ci ho aggiunto un poco di acqua).
Lessate la pasta in una capace pentola con abbondante acqua salata,spegnete il fuoco a metà cottura.
Sgocciolate la pasta senza eliminare l’acqua.
Versate le pasta in una casseruola e proseguite la cottura aggiungendo a mano a mano l’acqua bollente della pasta, e proseguite come per fare un risotto che alla fine deve risultare un po’ brodoso.
Tritate fine il lardo con le foglie di prezzemolo e mescolate il trito alla zuppetta non appena la pasta sarà cotta.
Togliete la preparazione dal fuoco e servitela con fette di pane casereccio tostate nel forno e insaporite con olio e pepe.
Se vi piacciono i sapori decisi, potete prima sfregarle con uno spicchio d’aglio.

Ale



Con questa ricetta partecipiamo al WHB in italiano presentato da super Brii.

Sempre in collaborazione con Kalyn di Kalyn's Kitchen e Haalo di Cook (almost) anything at least once.
Questa settimana ospitato da Kris di Tutto ad occhio .

16 commenti:

  1. Ottimo, gustoso e sano...fantasticoq questo piatto!

    RispondiElimina
  2. a vederlo non sembra molto brodoso, potrei farlo più asciutto e provarlo ugualmente, la foto parla da sè ;)

    RispondiElimina
  3. wow Aluzz, che bel piattino!!!

    RispondiElimina
  4. Grazie Barbara bacio!!!!

    Sere si in effetti non l'ho lasciata molto brodosa :-))

    Denghiù Frauzza :-)

    RispondiElimina
  5. Interessante...io di solito faccio o il minestrone o la zuppa di legumi e cereali...-__-
    da provare...

    RispondiElimina
  6. sembra una zuppa di altri tempi.
    mi piace moltissimo come idea!
    lecker!
    brii

    RispondiElimina
  7. Grazie super Brii :D
    Noi l'abbiamo spazzolata ihihihih

    RispondiElimina
  8. Penso proprio che faccia parte dei miei gusti questo piatto!!! Lo prendo

    RispondiElimina
  9. Adoro tutti i tipi di cavoli, questa ricetta fa proprio per me ^_^ !!!
    Complimenti!!
    Franci

    RispondiElimina
  10. Ok Alda venduto ihihihihih

    Anche a me Franci piacciono molto tutti i tipi di cavoli!!! ciaooooo

    RispondiElimina
  11. Chiamiamolo zuppetta.....ma direi che è un buon piatto unico, siamo di bocca buona nehhh, ciauzzzzz

    RispondiElimina
  12. Chiamiamolo come vogliamo,l'importante è magnà ihihihi
    Ciao Martaaaaaaa♥

    RispondiElimina
  13. Dev essere buonissimo Ale, complimenti!
    Bacio

    RispondiElimina
  14. Grazie Fatina!!!!!!! bacione

    RispondiElimina
  15. este plato esta muy rico y tentador ,el pesto le da un sabor fresco y rico al paladar ,encantada y abrazos sinceros ,cariños una bendición encontrarme con tu blog por lo que me quedo aquí,chao

    RispondiElimina

I commenti anonimi non firmati non saranno pubblicati.
Questo blog è gestito da 4 persone, Ale, Fraa, Sere e Alda.
Potreste rendervene conto se leggeste le ricette con tanto di firma della blogger sulla fotografia o nel tag.
Se lasciate commenti a random, per favore, passate pure ad altro blog.
Grazie.